16 ottobre 2020

Data:
16 Ottobre 2020

La Comunicazione di oggi della Prefettura alza i casi di contagi a Pescate di un’unità, una cittadina intorno ai sessant’anni che si trova attualmente in quarantena presso il proprio domicilio, che porta i casi dall’inizio della pandemia a 17.

Nel contempo è guarito il  cittadino reduce da un viaggio all'estero che era ancora contagiato, per cui  in definitiva dei 17 malati di Covid citati, 14 sono guariti, 2 sono deceduti e uno  è attualmente ammalato.

Se è vero che il nostro numero di contagiati continua a rimanere basso, è però anche vero che  l’epidemia si sta diffondendo di nuovo, e il crescere dei contagi nel territorio lecchese e soprattutto nelle scuole del circondario, mi ha portato a togliere  i volontari dal servizio scuolabus – tutti con età superiore ai settant’anni e quindi a rischio- per cui da lunedì prossimo ci saranno giovani incaricati di una cooperativa a coprire il servizio.

Ovviamente questo comporterà costi maggiori, ma la tutela della salute viene prima di tutto.

Per lo stesso motivo ho deciso di annullare tutte le manifestazioni ed eventi in programma a Pescate fino alla fine dell’anno, comprese quelle tradizionali programmate dall'Amministrazione comunale,  e non darò autorizzazioni per altre iniziative che presentino il rischio di assembramento.

Dobbiamo fare in modo tutti di contenere l’epidemia al minimo, con comportamenti virtuosi e con grande attenzione e rispetto per tutti, soprattutto per chi ci sta intorno.

Alla prossima.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 16 Ottobre 2020