08 agosto 2020

Data:
10 Agosto 2020

L’emergenza sanitaria tutt’ora in atto ha scombussolato non poco l’organizzazione scolastica,  e le disposizioni via via  intervenute, unitamente alla necessità di trovare nuovi spazi e soprattutto di assumere nuovi docenti,  hanno allungato i tempi riverberando i ritardi anche a livello locale.

Anche se l’ufficialità ancora non esiste perché comunicazioni in tal senso dall’Istituto Comprensivo non sono arrivate, dalla telefonata intercorsa ieri tra il sottoscritto ed il Dirigente scolastico Prof. Angelo De Battista e poi anche con la maestra Renata referente di plesso, la situazione per la scuola elementare è ad oggi – ad oggi perché non essendoci l’ufficialità sono possibili altre  modifiche - la seguente:

L’Istituto, di fronte alla disponibilità del Comune di farsi carico della sorveglianza della mensa, conferma i quattro pomeriggi di lezione dal lunedì al giovedì e cioè come lo scorso anno, lasciando il venerdì pomeriggio alle attività integrative del Comune, anche qui come lo scorso anno.

Questo vuol dire che vengono mantenute le stesse impostazioni didattiche curricolari dello scorso anno e con gli stessi orari di lezione.

Per quanto concerne lo sdoppiamento proposto dall’Istituto delle classi terza e quinta, più numerose in termini di alunni, sono state  demandate al Comune la verifica degli spazi nell’aula pittura, grande e luminosa,  al fine di verificare la possibilità di non sdoppiare la classe terza ma mantenerla integra in quest’aula.

Si è preferita questa soluzione all’ampliamento della classe abbattendo il muro di un locale attiguo, perché quest’ultima soluzione avrebbe comportato la formazione di un’aula molto lunga e stretta e quindi non adatta alla perfetta intelligibilità delle lezioni.

La classe quinta invece sarà comunque sdoppiata.

Per la mensa vengono confermati i due turni con doppie sanificazioni e cioè prima pranzeranno i bambini più piccoli e poi gli altri.

Per il servizio scuolabus, essendo cadute le restrizioni sul  distanziamento sociale con l’ultima ordinanza della Regione Lombardia, non ci saranno problemi di sorta.

Per le famiglie che hanno già compilato le domande di iscrizione ai servizi scolastici con le precedenti disposizioni non cambierà nulla, perché dette domande saranno d’ufficio modificate sulle intervenute disposizioni.

Per la scuola media vengono mantenute le disposizioni già espresse ai primi di luglio e cioè nessuna modifica all’organizzazione scolastica  tranne che per la mensa che verrà organizzata presso la scuola stessa e non più nei locali sottostanti  la scuola elementare.

Per ciò che concerne i lavori presso la scuola media S. Giovanni al fine di adattarla alla presenza di quattro classi complessive (due prime, una seconda e una terza) , l’Istituto si è preso in carico tramite un bando ministeriale la fornitura di 25 nuovi banchi singoli che arriveranno ai primi di settembre, mentre il Comune sta in questi giorni completando le opere murarie per trasformare l’aula multidisciplinare in aula scolastica al piano terreno.

Quindi si procederà agli interventi al piano seminterrato per compartimentare la zona scuola dalla zona ambulatori e biblioteca e ricavare due nuovi laboratori, uno multidisciplinare e l’altro di scienze ed arte.

Al fine di permettere il corretto distanziamento sociale, l'Amministrazione comunale ha ordinato la fornitura di 250 bolli rossi da posizionare a pavimento sotto ogni banco e la segnaletica di sicurezza relativa agli spostamenti e all'uscita degli alunni al termine delle lezioni.

Per ogni informazione o richiesta gli interessati possono contattare l’ufficio ragioneria del municipio.

Alla prossima.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 10 Agosto 2020