13-ott-16

Data:
13 Luglio 2020
Nella giornata di ieri e ieri l’altro due episodi analoghi a modalità, con rottura del finestrino e furto di oggetti all’interno dell’auto, su cui indaga la Polizia locale, hanno riacceso la necessità di non abbassare la guardia di fronte a episodi di micro criminalità.
E infatti entro la fine dell’anno saranno posizionate due nuove postazioni di telecamere, previste tra le diciannove nuove telecamere del  progetto “Aquile del Lago” che non è stato finanziato dalla Regione, ma che attueremo comunque piano piano con i soldi nostri, in un lasso di tempo programmato di tre anni.
La prima postazione è prevista sopra il tetto della palazzina dove ci sono gli uffici ragioneria e tributi e sarà composta da tre telecamere: una guarderà sulla via don Barzaghi, l’altra su via Giovanni XXIII verso Lecco e l’altra sempre su via Giovanni XXIII ma verso Garlate.
La seconda postazione è in località Pescalina in via Promessi Sposi, dove nella zona del Centro prima Infanzia verranno posizionate altre due telecamere una con visuale grandangolare sui  condomini in alto e una sulla strada verso il basso.
Stamattina i tecnici hanno effettuato sopralluoghi in ambo le zone anche per verificare i punti di alimentazione elettrica e telefonica visto che entrambe le postazioni saranno collegate alla rete wireless e il segnale video inoltrato ai computer del sindaco e della Polizia locale.
Altre cinque telecamere in tempi brevi quindi che sommate alle 34 già presenti porteranno a 39 il complessivo parziale, di cui una telecamera a controllo targhe, per un rapporto abitanti/telecamere pari a 51, il migliore della provincia.
Presto arriveranno anche gli “Angeli pescatesi”, il Corpo speciale della Polizia locale con un programma di intervento ancor più vasto e articolato e il 31 ottobre arriveranno a Pescate anche i City Angels per l’inizio di una collaborazione di controllo territoriale, come quella già in atto con la Guardia Costiera Ausiliaria di Dongo.
Oltre a loro sono attive ad oggi ben 56 sentinelle pescatesi collegate in whatsapp che spero nel giro di qualche mese di portare ad ottanta almeno.
Tutte queste iniziative ed interventi si amalgano molto bene tra di loro al fine di cercare di contrastare sempre di più e sempre più efficacemente episodi di micro criminalità, che purtroppo non si potranno mai eliminare del tutto, neanche a Pescate.
A domani.
 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020