03-nov-16

Data:
13 Luglio 2020
Il progetto del rifacimento del tracciato ciclopedonale tra il parco Addio Monti e la via Alzaia ha subito in queste settimane delle modifiche sostanziali e di costo.
La proposta progettuale avanzata dall'Autorità di Bacino del Lario su mia richiesta di intervento, riguardava il rifacimento della pavimentazione mantenendo il fondo come l'attuale, battuto di cemento e sabbia, ripristinando cioè la pavimentazione originaria per un importo complessivo di circa 43 mila euro.
Questi soldi li avrebbe anticipati tutti l'Autorità di Bacino ma metà li avrebbe trattenuti dai canoni demaniali che attualmente ci versa che sono circa 20 mila euro all'anno, in quattro anni, per cui ci avrebbe trattenuto poco più di cinquemila euro all'anno.
Nella conferenza dei servizi tra tutti gli enti interessati è emersa la necessità che la pavimentazione del tratto di ciclabile sia realizzata in asfalto rosso, come quella esistente tra il parco Fornace e il  parco Torrette che è sicuramente più bella e durevole ma che costa il doppio, anche perchè va rimossa completamente quella cementizia esistente, posato 10 cm di sottofondo in conglomerato bituminoso e 2 cm di asfalto rosso e quindi il costo è schizzato a 80300 euro.
Credo che comunque questa sia la soluzione migliore al fine di avere una pavimentazione più bella, duratura, omogenea in asfalto, su tutti i 2800 metri di ciclabile a lago.
Costa molto di più ma credo che sia una spesa da fare, e l'accordo che alla fine dovremmo chiudere con una specifica convenzione riguarderà ancora una spesa da dividere a metà tra comune di Pescate e Autorità di Bacino: 40 mila euro loro e 40 mila euro noi, con la nostra parte rimborsabile in cinque anni, scalandoci 8000 euro all'anno dalla nostra quota di canoni demaniali.
Un modo per non dover metterci tutti i soldi in una volta sola.
Una volta firmata la convenzione sarà la stessa Autorità di Bacino a gestire l'appalto e la direzione dei lavori che dovrebbero completarsi per la prossima stagione estiva.
E allora si che  la ciclabile di Pescate sarà la più bella, non solo della Provincia di Lecco.
a domani.

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020