12-gen-17

Data:
13 Luglio 2020
Dopo le operazioni preliminari dei giorni scorsi presso le stazioni telefoniche di via Giovanni XXIII, dell’imbocco di via Baggioli e di via San Francesco, ripartiranno domani i lavori di posa della fibra ottica telefonica che consentirà di avere anche a Pescate l’alta velocità in internet.
I lavori avevano già interessato la via Promessi Sposi  e dopo la pausa – prolungata -delle vacanze natalizie, oggi ho pungolato il direttore dei lavori geometra Paolo Della Bianca della ditta Sittel Spa, sapendo bene quanto i miei cittadini aspettino questi lavori.
Si tratta di procedere con la posa di colonnine e armadi di ampliamento tecnico, con scavi di breve lunghezza per lo più in prossimità dei marciapiedi.
Solo nel tratto all’imbocco di via Baggioli  si farà traccia di scavo prolungata interessando i parcheggi posti a lato della recinzione del sig. Borghetti – lucido e in gamba novantenne - per la posa di una nuova colonnina.
Si tratterà poi di infilare 3.5 chilometri di cavo ottico nelle tubazioni già esistenti, operazione che, a detta del direttore lavori, impiegherà non più di due giornate.
Alla fine avremo una rete internet ad alta velocità che consentirà di lavorare, studiare, mandare mail  e divertirsi con il web come nelle grandi città, a differenza di oggi dove i collegamenti internet saltano o sono lentissimi, a parte la linea wi-fi nei parchi, che però viaggia mediante onde elettromagnetiche.
Lavori di altro genere stanno interessando invece la frazione Torrette dove, dopo il black-out dell’illuminazione sulla strada provinciale nelle feste natalizie, si sta provvedendo alla sostituzione della linea impiantistica e alla formazione di pozzetti di derivazione  al fine di togliere i collegamenti provvisori tra i vari lampioni a mezzo di lunghi cavi aerei posti nei giorni scorsi per tamponare l’emergenza.
Altri lavori stanno interessando sempre la frazione Torrette dove un’impresa specializzata con grosse autogru sta smantellando due estesi tetti in eternit a fronte di una mia ordinanza di due anni or sono.
Colgo l’occasione per ringraziare i proprietari degli stabili per aver anticipato le operazioni di smaltimento e rifacimento copertura che a termini di legge avrebbero dovuto concludersi entro la fine di questo 2017.

PS Dopo aver provveduto nel primo pomeriggio allo spargimento sale nelle vie interne del paese, i nostri stradini dopo la prima neve sono in servizio dalle ore 20,30 per un altro giro di salatura.

A domani.
 
 
 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020