16-feb-17

Data:
13 Luglio 2020
Venerdì della prossima settimana mi incontrerò con il dirigente scolastico prof. Tiziano Secchi per fare il punto sulla situazione degli iscritti alla prima media.
Sono trenta i ragazzini iscritti a Pescate, un numero troppo alto per una sola classe e un numero troppo basso per due classi.
Ci sono però tre ragazzini con l’insegnante di sostegno e questo cambia inevitabilmente gli scenari.
Stasera, alla fine del consiglio comunale, i miei consiglieri mi hanno dato mandato per chiedere due classi di prima media, ed è quello che farò.
Noi come Comune avremo più spese, ma abbiamo sempre detto che la scuola rappresenta una nostra priorità.
Per avere una sola classe  secondo le ultime notizie, dovrebbero essere reindirizzati sette alunni, ultimi in graduatoria, sulle scuole dei loro paesi o dei loro comprensivi e questo ha già portato alcuni genitori  preoccupati a rivolgersi allo scrivente.
I sedici della nostra quinta elementare hanno priorità assoluta, ma degli altri quattordici iscritti sette ragazzini dovrebbero rimanere fuori secondo le prime intenzioni delle autorità scolastiche.
Su 30 iscritti alla prima media soltanto 10 sono residenti a Pescate e 16 provengono dalla attuale quinta elementare.
I tre ragazzini col sostegno, due di Pescate e una ragazzina da fuori comune li vogliamo tutti qui  e non si discutono, ma vogliamo qui anche gli altri perché abbiamo spinto le iscrizioni e le famiglie  hanno dato fiducia alle scuole di Pescate.
Certo avere due classi potrebbe voler significare la divisione degli alunni dell’attuale quinta elementare, ma si potrebbe ovviare a questo con una classe di sedici alunni  (tutta l’attuale quinta iscritta) e una classe di quattordici.
La questione si prospetta  complicata anche perché le nuove classi sono contingentate, ma la nostra volontà è chiara e la porteremo avanti.
A domani.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020