6-7 luglio - EDITORIALE

Data:
13 Luglio 2020
Il 6 luglio ho firmato un’ordinanza contingibile ed urgente, che per i non addetti ai lavori sono quelle ordinanze dirompenti, che se non ottemperate danno anche responsabilità di tipo penale.
Ho ordinato al responsabile dell’ufficio viabilità ed infrastrutture della provincia di Lecco di “effettuare un immediato ed urgente consolidamento e riasfaltatura della via Roma sulla SP 72 e SP 583 nei tratti di strada dove il manto stradale è pericoloso, fessurato e disconnesso”.
L’ordinanza l’avevo già mandata preliminarmente alla Prefettura come dice la legge, perché con queste disposizioni è obbligo avvertire anche gli enti governativi.
Già alla Provincia avevo scritto il 6 febbraio scorso chiedendo di sistemare ed  asfaltare la strada che in alcuni punti risultava fessurata, ma al di là di una lettera di circostanza, nulla era stato fatto.
E’ chiaro però che una strada già ammalorata può solo peggiorare con il tempo e dopo aver fatto un sopralluogo con il tecnico comunale e aver notato dei rischi per la circolazione stradale, in specie vicino al civico 107 dove un tratto ha ceduto di qualche centimetro, provocando altresì rumore intollerabile di notte ai residenti, ho disposto l’ordinanza.
Intendiamoci, so bene che la Provincia non è intervenuta per mancanza di fondi e non per disorganizzazione o negligenza, ma non per questo io sindaco posso tollerare nel mio paese una strada poco sicura, su cui transitano trentamila veicoli al giorno.
So altrettanto bene che in caso di incidenti o peggio, la colpa non sarà del sindaco perché quella non è una strada comunale, ma se io sul mio territorio vedo qualcosa di poco sicuro, anche se non è comunale, non rimango indifferente perché è comunque un pericolo che insiste nel mio comune.
Sulla questione poi della mancanza di fondi si apre un’enciclopedia, perché anche i comuni hanno pochi fondi ma non per questo non attuano interventi.
Se non si hanno fondi per fare le opere ci si rivolge agli organi superiori o sovraccomunali e si cerca di convincerli a finanziare le opere o erogare finanziamenti diretti.
Certo poi ci vuole anche capacità di persuasione e cioè io Provincia non ho i soldi per far le opere? Bene vado a Roma a prenderli dal governo. Tu Governo non dai alla provincia di Lecco che è una di quelle che paga più tasse in Italia quello che le spetta? Sto li nell’ufficio di Gentiloni fino a quando stacca l’assegno o minaccio lo sciopero fiscale. Mi prendo una denuncia? Bene, sarò stato il primo amministratore ad andare  in galera per aver difeso il mio territorio, come dissi ad un mio collega che mi consigliava di non chiudere il Terzo Ponte due anni fa.
Adesso che sono arrivate le alghe nel lago, la Provincia si disimpegna come lo scorso anno, sempre con la scusa che non ci sono fondi, lasciando tutti i comuni del lago di Garlate soli davanti a questo problema ambientale. 
Non ci sono più i duemila euro al giorno che servono per pagare il battello spazzino? E' la Provincia che segue le tematiche ambientali, datti da fare per cercare i fondi, non per avere la scusa per  far nulla, non vorrai che i centoventi mila euro che servono a stagione escano dalle tasche dei pescatesi e garlatesi che di tasse ne pagano già abbastanza. 
Noi, finora con sei stradini abbiamo garantito pulizia, decoro e ordine in tutto il paese.
Adesso che il Centro dell’Impiego della Provincia non ci manda più personale perché le liste degli operai in mobilità sono esaurite, e non possiamo più utilizzare i vaucher  perché aboliti, troveremo un altro modo per garantire comunque lo stesso standard di qualità.
Non vengo a dire ai cittadini che siccome adesso  ho solo due stradini non posso garantire la pulizia e il decoro.
Troverò altre strade come le ho trovate nel frangente appena diventato sindaco.
E come devono trovarle anche gli altri rappresentanti delle Istituzioni perché ad ognuno vanno le proprie incombenze e responsabilità.
I “Non si può fare” per partito preso o per comodo non mi sono mai piaciuti e non li ho mai seguiti.
Buon fine settimana.

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020