14 luglio - EDITORIALE

Data:
13 Luglio 2020
Martedì mattina inizieranno i lavori di sistemazione ed asfaltatura dell’ultimo tratto di parcheggio nel piazzale dietro il condominio Alfa, fino all’intersezione con il sentiero che porta alla pista ciclopedonale.
L’impresa Sironi che eseguirà i lavori, ha già posizionato i mezzi di cantiere e domani verranno esposti gli avvisi dell’ordinanza che vieta i parcheggi degli automezzi fino alla fine dei lavori, presumibilmente venerdì prossimo.
Con questo si concludono le opere  di riqualificazione della zona, che porteranno e hanno portato più pulizia, decoro, ordine e che insieme a quelli svolti di realizzazione dell’attraversamento pedonale anche più sicurezza.
Ho incontrato in passato più volte i residenti nella zona che mi avevano manifestato i problemi, soprattutto di sicurezza nel vivere li, nel dovere attraversare la strada e parcheggiare, e credo che con questi interventi  una risposta l’abbiamo data.
Proprio oggi  abbiamo aggiudicato la gara d’appalto per quattro nuove telecamere che andranno a sostituire quelle poste sul palo all’intersezione con via Giovanni XXII ormai obsolete e che terranno sotto controllo anche il parcheggio riqualificato, soprattutto quello verso la recinzione della villa della professoressa Recalcati.
Colgo l’occasione per ringraziare l’ex primario per  aver eseguito i lavori di riqualificazione della sua recinzione come le avevo chiesto, e che si integrano molto bene con il nuovo assetto del parcheggio, sembra un’altra area rispetto a prima.
Una volta ultimati i lavori disegneremo i nuovi stalli per le autovetture e sarà nostra cura seguirne la manutenzione con i nostri stradini.
In questi tempi di ristrettezze economiche non possiamo fare grandi lavori, ma credo che il cittadino apprezzi anche questi interventi che denotano la nostra attenzione anche alle piccole cose.
E a proposito di piccole cose che per noi sono importanti, oggi è arrivato il responso che le analisi dell’ATS Brianza del 10 luglio scorso fatte alle acque della spiaggetta della Punta hanno certificato ancora la balneabilità delle acque di Pescate in quel tratto, nonostante le alghe.
Addirittura i livelli di inquinamento sono ai minimi storici con 20cfu/100ml  di Escherichia coli e 5 cfu/100ml di Enterococchi, quando i limiti da non superare per avere la balneabilità sono rispettivamente 1000 cfu/100ml e 500 cfu/100ml.
Buon fine settimana.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020