24-lug-17

Data:
13 Luglio 2020
Un significativo provvedimento è stato approvato giovedì scorso in consiglio comunale su una mozione del gruppo di maggioranza presentata dal consigliere Roberto Redaelli, e riguarda un assegno di 500 euro più tre mesi di Centro Prima Infanzia gratuiti per tutti i pescatesi che faranno un figlio nel 2018.
E’ un segnale di grande attenzione verso le famiglie pescatesi, e anche se non sarà questo provvedimento a far incrementare le nascite è indubbio che rappresenta un piccolo aiuto alle famiglie, in un momento in cui la crisi economica non è ancora finita.
I requisiti per avere le gratifiche sono quelli di essere cittadini italiani da almeno quindici anni e di essere residenti a Pescate da almeno dieci anni per un coniuge e cinque anni per l’altro, anche non in modo continuativo, unitamente a quello di non rientare nell’ultimo scaglione Irpef che è quello di chi supera i 75 mila euro all’anno di reddito.
Insomma le famiglie pescatesi doc o quasi, con neonati nel 2018,  avranno un omaggio da circa 1000 euro, dati da 500 euro in contanti più altri 500 euro circa che rappresentano i tre mesi di Centro Prima Infanzia gratuiti, che ricordiamo prevedono pure i pannolini gratis.
I pescatesi aumentano di numero e di famiglie ma purtroppo fanno sempre meno figli, quest’anno solo tre bambini finora, mentre la media delle nascite si attesta sui venti bambini all’anno.
Per un 2017 con pochi nati aspettiamo riscontri positivi per il prossimo anno.
A domani.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020