05-set-17

Data:
13 Luglio 2020
Riapro questa rubrica dopo un mese di agosto dedicato a tutto fuorchè alle vacanze, ma per me lasciare il paese, anche solo per qualche giorno, è come lasciare solo il mio figlio più piccolo, nonostante abbia un Vicesindaco molto presente e capace.
Con settembre iniziano le scuole e importanti novità sono all’orizzonte in questo anno scolastico che inizia martedì della prossima settimana.
Innanzitutto  nella prima settimana, per disposizioni della dirigenza scolastica, le lezioni curricolari sia alle scuole elementari che alle medie saranno concentrate soltanto al mattino, il che rende inutile il servizio mensa e le nostre attività integrative che quindi  inizieranno  solo dal giorno  lunedì 18 settembre.
Importante novità per il servizio mensa che sarà articolato su un solo turno e non più su due come lo scorso anno, con l’ampliamento in corso di realizzazione che porterà la sala mensa da 80 a 130 posti, accogliendo contemporaneamente sia gli alunni della primaria che quelli della secondaria, pur se in spazi distinti.
Per produrre questo importante ampliamento abbiamo conglobato l’archivio comunale, un pezzo di sala riunioni comunale e lo spazio della lavagna luminosa, creando nel contempo una nuova aula scolastica per attività integrative e dove porre ancora  la lavagna luminosa, al fine di mantenere le dotazioni didattiche.
Dal 18 settembre quindi i bambini della primaria pranzeranno  nella solita sala mensa, tutta risistemata e ridipinta a nuovo e quelli della secondaria nella sala sotto la scuola media dove è stata allestita la mensa del CRES settembrino, in attesa che i loro spazi nella nuova sala mensa unica, completamente rifatta fino al vespaio, e con nuove finestre, vengano ultimati entro e non oltre i primi giorni del mese di ottobre.
Contemporaneamente sono in fase di realizzazione anche altri lavori all’interno delle aule scolastiche della scuola G. Marconi quali il rafforzamento delle pareti delle aule alla normativa antincendio, delle soffittature per l’antisfondellamento e anche la nuova scala antincendio.
Altri interventi di compartimentazione e di rifacimento dei presidi antincendio sono in corso di ultimazione presso tutto l’edificio della scuola media e la palestra.
I lavori, molto importanti e con tempi ridottissimi di realizzazione, continueranno fino a domenica sera, lunedì poi pulizia generale e martedì tutti in classe al suono della campanella.
Altri interventi ma meno invasivi e meno importanti, per lo più tinteggiature e finiture,  sono previsti nelle vacanze di Natale.
Tutti i lavori realizzati e in fase di realizzazione  nelle scuole e nella palestra hanno un costo di 290 mila euro, interamente finanziati dal comune di Pescate, utilizzando i risparmi accumulati negli anni, che sono stati sbloccati dal cosiddetto Decreto sulla Buona Scuola.
Disposizione  che ha permesso ai comuni di spendere i propri soldi in investimenti, ma solo per  ammodernare gli edifici scolastici.
A domani.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020