17-mag-18

Data:
13 Luglio 2020
Settimana scorsa un venditore  abusivo, cioè senza aver concordato con il Comando Polizia locale la propria presenza, si è fatto aprire da una coppia di anziani vendendo loro cianfrusaglie per 40 euro, tre giorni or sono un pensionato di 85 anni è stato rapinato di qualche decina di euro da una coppia in auto al parcheggio della casetta dell’acqua.
Qualche settimana prima alcuni cittadini tra cui il parroco, hanno ricevuto visite non gradite in casa.
Insomma, appena finito il periodo degli Angeli del Lago, gli agenti scelti col compito di prevenire furti nelle abitazioni a Pescate e a Garlate, bande di persuasori o delinquenti comuni sono tornati a colpire.
I filmati delle  nostre 52 telecamere negli ultimi tempi sono continuamente richieste dal comando Carabinieri di Olginate da cui dipendiamo, e devo dire che nel frangente le telecamere in maniera a volte evidente – la maggior parte di esse sono infatti a raggi infrarossi - sono sempre riuscite a fare il loro dovere, anche se, per motivi di polizia giudiziaria non possiamo divulgare ne immagini ne riferimenti a proposito, che finirebbero con intralciare le indagini in corso.
Intanto ieri l'altro una sentinella pescatese mi ha segnalato la presenza di un uomo alla casetta dell’acqua, un poco spaesato che girava la zona del centro facendo domande a tutte le persone che incontrava.
Con la polizia locale l’abbiamo fermato, ma si trattava di una persona inoffensiva, un professionista in pensione, non molto lucido e malvestito, ma una brava persona, di cui abbiamo avvisato i parenti per venirlo a prendere.
E’ comunque  importante segnalare sempre la presenza di persone sospette o che potrebbero creare problemi chiamando la polizia locale o mandando un messaggio whatsapp al numero 320/4147930.
Prego poi specialmente i cittadini anziani di non far entrare in casa nessuno, o se proprio vogliono, di aprire soltanto ai venditori che hanno autorizzazione alla vendita da parte della polizia locale intercomunale  con tanto di timbro e firma del sottoscritto Comandante.
E di questi timbri e firme vi assicuro che ne faccio pochissimi.
Pur avendo già una settantina di persone che tramite whatsapp mi segnalano i movimenti sospetti in paese, ci sono tratti di via se non intere zone che non sono coperte, come via Manzoni, piazza don Giovanni Riva ( e qui hanno rubato recentemente), la via Roma in prossimità del confine con Garlate.
In altre zone le sentinelle sono in abbondanza, come in via Promessi Sposi, via san Francesco, via 25 aprile e  in via Sant’Alessandro dove sono attivissime.
Purtroppo pur avendo sentinelle, agenti interni ed esterni e telecamere di ultima generazione non siamo immuni dalle presenze di  tutta questa gentaglia che gira paesi e città per delinquere e imbrogliare, per cui l’attenzione deve essere costante da parte di tutti.
Alla prossima.
 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020