08-apr-19

Data:
13 Luglio 2020
Nello scorso weekend mi sono giunte segnalazioni dalle “Sentinelle Pescatesi”, l’ormai famoso gruppo Whatsapp che segnala al sindaco e alla polizia locale veicoli, movimenti e persone sospette che entrano e girano in paese.
Riguardavano persone col cappuccio che giravano tra le vie Giovanni XXIII e via S. Francesco dopo le ore 23 di sabato, guardando case e campanelli,  e che sono state monitorate dalle "Sentinelle" nei loro spostamenti.
A tutt’oggi non mi sono giunte notizie di furti, ma da quanto ho capito questi personaggi si sono resi conto di essere stati osservati e hanno lasciato il paese.
Intendiamoci, magari erano bravi ragazzi di fuori in giro per Pescate, ma non è che via Giovanni XXIII offra poi molte occasioni  di svago ai giovani.
Il fatto di avere tante telecamere che funzionano a colori anche di notte,  e la presenza di agenti di Polizia Locale anche di sera, ci consente di monitorare bene il paese, ma è fondamentale l’attenzione di tutti,e per questo ringrazio i pescatesi che, pur non facendo parte delle “Sentinelle” si appuntano numeri di targa di auto sospette che poi mandano alla polizia locale.
Il gruppo “Sentinelle Pescatesi” nato circa 5 anni or sono, è composto da 67 persone residenti in ogni via del paese e riveste fondamentale importanza nel controllo del territorio.
Alla prossima.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020