17-giu-19

Data:
13 Luglio 2020
Dopo la comunicazione  nei giorni scorsi sui servizi scolastici delle scuole elementari  G. Marconi, sono stati inviati  la scorsa settimana alle famiglie interessate anche le disposizioni per Le iscrizioni online ai servizi scolastici della scuola secondaria S. Giovanni XXIII per l’anno scolastico 2019/20.
Sia le famiglie degli alunni della primaria che quelle della secondaria, hanno tempo fino al 30 giugno prossimo per iscriversi ai nostri servizi scolastici.
Per la scuola secondaria sostanzialmente i servizi sono gli stessi che avevo già descritto in questa mia rubrica il giorno 7 giugno, con qualche certezza in più che è maturata nel frattempo.
La prima è che l’orario ufficiale delle lezioni come da comunicazione del dirigente scolastico alle famiglie sarà dalle ore 8 alle ore 14, cioè sei ore di lezioni giornaliere dal lunedì al venerdì e senza più rientri pomeridiani.
La seconda riguarda le attività integrative del doposcuola che saranno svolte per due pomeriggi da insegnanti statali, presumibilmente dagli stessi del corso scolastico mattutino, dico presumibilmente perché ancora non c’e’ un accordo scritto ma solo verbale.
Negli altri tre pomeriggi invece le attività saranno svolte dalla cooperativa Sineresi, la stessa che gestisce altri servizi comunali con un programma molto variegato che presto  sarà portato all’attenzione delle famiglie.
Tutte queste attività saranno completamente gratuite, come gratuiti saranno i servizi prescuola e altri servizi descritti nella comunicazione.
Come continueranno ad essere gratuiti i libri di testo per la prima classe, con i tablet, una prima dotazione scolastica e la maglietta di benvenuto, come ormai da tradizione.
Permettetemi una considerazione circa i tablet gratuiti.
Inizialmente li avevamo previsti come un altro incentivo per le iscrizioni, dopo i libri di testo gratuiti, anche per una condivisione che riguardasse la  didattica con le nuove tecnologie.
Ma con il passare del tempo mi sono accorto che quegli strumenti stavano diventando qualcosa di più e cioè come una sorta di elemento di uguaglianza tra gli allievi.
Lo studente povero che non potrebbe permetterselo, vede lo studente benestante  che ha il suo stesso tablet e insieme condividono quell’oggetto tecnologico  proiettato nel futuro.
Questo va nella direzione che sin dall’inizio ho seguito  nella mia azione sulla scuola, e  che anche i miei amici di amministrazione hanno condiviso,  e cioè, come ho scritto tante volte, che i bambini delle scuole di Pescate devono sentirsi tutti uguali.
A lezione, all’intervallo, in mensa, nelle attività integrative pomeridiane, sullo scuolabus.
Ed è questo il motivo per il quale  la maggior parte dei servizi che proponiamo sono gratuiti e comunque anche per quelli a pagamento ci sono delle esenzioni che fanno in modo che tutti possano usufruirne.
E finchè i cittadini di Pescate mi daranno modo di occuparmi delle nostre scuole in questo modo, credo che riusciremo ad andare controcorrente in un mondo scolastico in cui le scuole di paese invece si ridimensionano.
E poi se, nonostante tutto quello che stiamo facendo per le scuole, alcuni genitori di Pescate decideranno comunque di iscrivere i loro figli nelle scuole pubbliche di Lecco, pur con costi superiori, ci saranno invece genitori di altri paesi che li iscriveranno a Pescate.
Perché l’attenzione sulla scuola per noi sarà sempre al primo posto.
E proprio per questo stiamo  già lavorando per i servizi dell’anno scolastico 2021/21 dove ci saranno sicuramente delle belle novità per tutti gli alunni iscritti alla prima classe, che sto in questi giorni condividendo con gli insegnanti delle scuole primaria e secondaria.
Intanto buone vacanze a tutti gli alunni,  un bocca in lupo a quelli che stanno facendo gli esami, e con loro ci vediamo alla riapertura dell’anno scolastico a settembre.
Buon inizio settimana

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020