12-dic-19

Data:
13 Luglio 2020
Oltre cinquanta genitori si sono presentati ieri sera nella sede della scuola secondaria S. Giovanni XXIII per la serata dedicata ai servizi scolastici del plesso in vista delle iscrizioni alla prima media dell’anno scolastico 2020/21.
Un successo di partecipazione che è andato al di la delle più rosee previsioni e che testimonia come la nostra scuola secondaria sia cresciuta del corso di questi anni.
Oltre allo scrivente ed al Vicesindaco erano presenti le insegnanti e la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Lecco 1 al quale appartengono le scuole di Pescate.
E la sera prima una analoga riunione era stata organizzata presso la scuola primaria G. Marconi, ovviamente con meno partecipazione, ma con analoga soddisfazione dei genitori.
In entrambe le occasioni ho detto chiaramente che puntiamo a consolidare sempre di più i servizi scolastici che offriamo alle famiglie, senza i quali un comune di 2200 abitanti non riuscirebbe oggi come oggi, con i cali demografici presenti e generalizzati, a mantenere sul territorio ben quattro ordini di scuole.
E sono contento anche di un’altra cosa: generalmente meno di due terzi dei bambini che escono dalla quinta classe della nostra primaria si iscrivono alla nostra secondaria, preferendo le scuole di Lecco.
Ieri ho potuto constatare invece parlando con i genitori e gli insegnanti che quest’anno su 26 bambini uscenti dalla primaria almeno 20, se non 22,  si iscriveranno alla nostra secondaria lasciando quindi poco spazio agli studenti dei paesi vicini.
E siccome non possiamo respingere i bambini del territorio che chiedono di iscriversi da noi quando noi per primi andiamo a cercarli, ho detto ieri sera e lo ribadisco adesso che, se il numero di iscritti sarà almeno di  40 unità chiederemo la formazione di due classi di prima media, come del resto la legge prevede, impegnandoci nel sistemare gli spazi adatti che abbiamo già individuato.
Del resto noi siamo il paese dei bambini, ci piace averne tanti, e siamo contenti di ospitarli tutti.
Pescate è il paese dei bambini felici e per loro sono previste feste e iniziative di alto livello in collaborazione con le associazioni del territorio, e i servizi scolastici hanno un livello ancora più alto.
Quindi pescatesi e cittadini del territorio in vista delle iscrizioni scolastiche che si apriranno il 7 gennaio fino al 31 gennaio, iscrivete tranquillamente i vostri figli alle scuole di  Pescate.
Perché – come ho fatto scrivere sui manifesti pubblicitari – il loro futuro stellato inizia qui.
Alla prossima.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020