16 marzo 2020 - Aggiornamento

Data:
13 Luglio 2020
Cari cittadini
Posso capire che in questi momenti di incertezza dovuti alla presenza del virus anche a Pescate ci possa essere preoccupazione fra gli abitanti, succede ovunque e ancor di più nei comuni piccoli come il nostro dove ci si conosce tutti.
Però dobbiamo anche tenere la testa sulle spalle e mantenere dritta la rotta senza farci travolgere dalle emozioni.
Non siamo un paese di contagiati, anzi ne abbiamo meno di tutti gli altri, e non stiamo combattendo la peste.
Ieri ancor prima che rendessi nota la notizia ho ricevuto telefonate di cittadini impauriti, evidentemente provati dallo stress, anche aggressivi , addirittura  che volevano chiudessi  a tutti i costi il loro condominio anche solo per un sospetto.
Anche professionisti, gente che solitamente  i problemi li risolve e non li complica,  evidentemente nella confusione più totale.
E allora visto che il mio compito al quale non mi sono mai sottratto, è anche quello di illustrare le regole, vediamo di parlarci chiaro.
Innanzitutto i nominativi e gli indirizzi dei contagiati dal Covid-19 li conosco solo io, i famigliari strettissimi  e nessun altro.
Fuori dalla cerchia stretta dei parenti quindi i nominativi li conosce solo il sindaco, non per altro ma perché essendo autorità sanitaria locale deve vigilare, per la salute di tutti, che mantengano i comportamenti prescritti.
 E quindi evitiamo per favore di telefonare a tal proposito al mio vicesindaco, assessore, consiglieri comunali e dipendenti comunali per sapere i nominativi, perchè non ne sanno assolutamente nulla.
Ovviamente evitate di telefonarmi direttamente a riguardo.
E poi chiariamo il fatto che i vicini di casa eventuali non rischiano il contagio perché tutta la famiglia viene posta in quarantena dall’Autorità sanitaria provinciale e quindi non potendo uscire di casa non possono contagiare nessuno.
E’ più facile prendere il virus se uscite di casa senza validi motivi.
Detto questo mi aspetto da tutti la massima collaborazione e riservatezza.
Da parte mia continuerò ad aggiornarvi senza tenervi nascosto nulla, ma nel rispetto delle leggi, ogni giorno qui nella mia rubrica, appena mi arriveranno i dati che la prefettura mi comunica giornalmente verso sera.
Ma siccome le liste ufficiali dei nominativi col Covid-19 e le persone in quarantena, non sono  aggiornate in tempo reale perché nell’emergenza di adesso  le ATS hanno ben altre urgenze, chiedo alle famiglie a cui è stato diagnosticato un caso di contagio di avvisarmi immediatamente telefonicamente, a questo numero a cui rispondo solo io: 366 6991167.
A stasera.

AGGIORNAMENTO
Nessuna variazione dei dati segnalata dalla Prefettura stasera, rimaniamo fermi ad un solo caso di contagio.
A domani.

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020