07-mag-20

Data:
13 Luglio 2020
Come avevo scritto in questa rubrica la scorsa settimana riguardo ai  test sierologici, domani partirà la mia lettera indirizzata alla Direzione Generale di ATS Brianza, al Presidente Regione Lombardia avv. Fontana, all’assessore al Welfare regionale avv. Gallera e per conoscenza al Ministro della Salute, al Prefetto di Lecco, al presidente della Provincia di Lecco.
E’ una lettera in cui chiedo test sierologici e tamponi naso-faringei a tutti i cittadini di Pescate anche debolmente sintomatici al virus Covid-19.
Visto che è una problematica che riguarda tutti i cittadini della Provincia, se non della Regione, alcuni sindaci mi hanno chiesto di poterla condividere o di mandarla a firma congiunta.
Sto vedendo in queste ore se ci sono i presupposti per condividere la lettera  se non con tutti i sindaci - come abbiamo fatto nel caso delle ordinanze sull’attività motoria in questi giorni –  almeno con i colleghi confinanti, al fine di dare alla lettera maggior rilevanza.
Il fatto di questi ritardi sui tamponi che a mio avviso non sono accettabili dopo tre mesi dall’inizio della pandemia, pone grossi problemi a tutti i cittadini anche debolmente sintomatici o ex posti in quarantena, che non sanno se possono essere fonte di contagio o meno, soprattutto adesso che stanno aprendo tutte le attività produttive.
In un passaggio di questa lettera chiedo ai referenti istituzionali “…di voler esporre con la massima chiarezza quali siano questi motivi ostativi alla mancanza di tamponi naso-faringei, pregandoVi di non insistere sul fatto di non avere  sufficienti disponibilità di reagenti chimici o presidi medicali o tecnologici all’uopo o altre difficoltà di approvvigionamento, giacchè dopo mesi di pandemia come l’attuale, qualunque sostanza medicale, elemento chimico, reagente, o altro,  in un distretto territoriale serio quale il nostro, si trova, si acquista, e nel caso si produce.”
Ma soprattutto chiedo di poter conoscere la data precisa in cui questi test sierologici ufficiali di ATS saranno effettuati sui cittadini richiedenti, e su questo argomento non ho intenzione di mollare l’osso.
L’ho scritto in questa rubrica la volta scorsa: Voglio a Pescate test ufficiali e relativi tamponi disposti sotto l’egida ufficiale di ATS Brianza, la nostra azienda territoriale di tutela della salute.
Non mi accontento di test non validati e non confrontabili con quelli ufficiali e soprattutto esigo che si facciano i tamponi che sono l'unico mezzo per fare accertamenti inequivocabili, e non si lascino le persone nel limbo del dubbio.
Nel frattempo avviso i cittadini con sintomi al Covid-19 anche deboli, di mettere in atto questa procedura  che ho già esposto ai medici, affinchè l’ATS possa poi creare una lista d’attesa per effettuare test sierologici e tamponi naso-faringei:
  • Contattare il proprio medico di Medicina Generale (MMG) anche dicendo che ve lo ha detto il sindaco.
  • Il medico effettuerà segnalazione ad ATS del cittadino sintomatico.
  • Il test sarà effettuato nei tempi che mi sapranno dire, con priorità per le persone che lavorano.
  • Per qualsiasi problema a riguardo contattatemi al 366 6991167 oppure con una mail a sindaco@comune.pescate.lc.it
A stasera.

AGGIORNAMENTO

Nessun aggiornamento nella consueta comunicazione serale da parte della Prefettura.
Rimangono quindi  10 (dieci) i casi ufficiali e confermati di Covid-19 a Pescate.
Di cui 5 ( cinque ) guariti e 2 (due) deceduti.

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020