08-giu-20

Data:
13 Luglio 2020
Dopo la grandinata di martedì 2 giugno di portata eccezionale per il nostro Comune che ha prodotto danni generalizzati ovunque, con tetti rovinati, lucernari distrutti e le essenze erborree  irrimediabilmente compromesse, proseguono anche in questi giorni le allerte della Protezione Civile regionale per temporali forti.
Dopo la mole di verde estirpato e flagellato a bordo strada e marciapiedi, che hanno impegnato per giorni  gli stradini  e pure l'autospazzatrice, sono previste altre precipitazioni intense.
Dai sopralluoghi effettuati però mi sono reso conto che la maggior parte del verde debordato sugli spazi pubblici che ha intastato anche i tombini e caditoie nell'ultimo stratempo,  era di provenienza di giardini privati, siepi ed essenze erboree dei cittadini, alcuni dei quali non hanno provveduto  alla raccolta delle loro  fronde dai marciapiedi.
Per evitare che tombini e caditoie possano riempirsi a fronte di precipitazioni imminenti e che comunque  la stagione estiva porterà copiose, prego tutti i cittadini frontisti a strade e marciapiedi di provvvedere alla manutenzione del verde privato, regolando siepi ed alberi e tagliando le fronde che sporgono verso il suolo pubblico.
E' un preciso obbligo del regolamento di Polizia Urbana.
Vi chiedo cortesemente di collaborare perchè davvero le mancate manutenzioni del verde privato possono contribuire a far degenerare situazioni di pericolo in occasione dei forti temporali estivi.
Grazie e alla prossima.

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020