Il Lago

Data:
26 Agosto 2013
Immagine non trovata
"Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene ininterrotte di monti...". "...e l'Adda ricomincia, per ripigliar poi il nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo lascian l'acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni". Questi luoghi, liricamente descritti dal Manzoni nei Promessi Sposi, luoghi che gli si rinchiusero nel cuore durante la sua giovinezza, sono ancora lì, con i seni e i golfi di quel lago su cui si specchia l'abitato di Pescate sulle cui sponde approdò la barca della fuga notturna di Renzo e Lucia. Da Pescate chi si sofferma a guardare il lago e l'opposta sponda ha davanti a sè uno scenario fantastico che il Manzoni definì "uno dei più belli del mondo..." con quel monte Resegone "dai molti suoi cocuzzoli in fila" e con i suoi unici tramonti. Il lago, che fa parte del Parco Regionale "Adda Nord", ha ancora intatto il suo fascino e anche se necessita di cure, di salvaguardia e di valorizzazione è, come sempre, un elemento inscindibile del territorio pescatese.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 30 Luglio 2020